Migliori Piattaforme per Criptovalute

Le piattaforme per criptovalute permettono agli utenti di scambiare crypto con altre crypto, oppure di comprare crittomonete usando valuta tradizionale (fiat). Il mondo della finanza decentralizzata è ancora molto giovane e le leggi in materia sono poche. Per questo è importante prestare attenzione a non imbattersi in truffe, scegliendo le piattaforme con attenzione e sotto la guida di utenti esperti.

Oggi andremo a studiare il settore in profondità, analizzando tutte le opzioni possibili. Vedremo anche come conservare le criptovalute al sicuro e come evitare del tutto le commissioni usando piattaforme come eToro (trovi il sito ufficiale qui).

Tutte le piattaforme di cui stiamo per parlare non sono state soltanto analizzate, ma anche testate in prima persona dalla nostra redazione. Molte di queste sono anche usate attivamente dai nostri redattori per i loro investimenti, a dimostrazione del fatto che consigliamo solo servizi in cui crediamo davvero.

Piattaforme per crypto – Introduzione argomento:

Tipologie di piattaforme:Broker e exchange
🥇Migliori broker criptovalute:eToro, Capital.com, Fp Markets
🏆Migliori exchange criptovalute:Coinbase, Crypto.com, Binance
💸Costi di intermediazione:Da 0 a 4,5% per eseguito
🇮🇹Migliore piattaforma italiana:Young Platform
👍Dove trovare opinioni:Scopri le migliori risorse
💰Quanto serve per iniziare:A partire da 10€
Piattaforme per criptovalute – Riassunto dei concetti principali

Cosa sono le piattaforme per criptovalute?

Le piattaforme per criptovalute sono siti e app che permettono di investire in crypto e/o di accedere a servizi legati alla finanza decentralizzata. Molti utenti alle prime armi vedono siti e app come un unico insieme di intermediari per i loro investimenti sulle crittomonete, ma è importante operare subito una distinzione.

guida alle piattaforme per criptovalute sicure con commissioni basse o senza commissioni
Guida alle piattaforme per criptovalute sicure e affidabili, anche senza commissioni

La distinzione è quella tra exchange e broker online. Gli exchange sono servizi specializzati nel trading di criptovalute, che offrono solo questo tipo di asset class. Attualmente non vengono riconosciuti dalla legge come veri intermediari finanziari; per questo non devono ottenere una specifica licenza e non devono essere autorizzati da Consob.

Di fatto, al momento gli exchange esistono all’interno di una grande lacuna normativa che riguarda tanto l’Italia quanto l’Unione Europea più in generale. Per questo motivo esistono molte truffe, ma non bisogna generalizzare. Così come ci sono le truffe, ci sono anche servizi molto seri che sono arrivati anche a quotarsi sulle Borse più importanti al mondo.

Dall’altra parte troviamo i broker online, società regolamentate che possono operare in Italia solo con l’autorizzazione di Consob. Sono intermediari finanziari in piena regola, tenuti a rispettare una lunga serie di regole in materia di privacy, tutela dei risparmiatori, antiriciclaggio e altro ancora.

Migliori broker per criptovalute

eToro

  1. Social & Copy Trading
  2. Staking crypto (ricompense)
  3. CopyPortfolios

Con eToro puoi copiare le operazioni dei trader professionisti, investire in portafogli gestiti ed ottenere ricompense automatiche.

Inizia ora

Capital.com

  1. Intelligenza Artificiale
  2. MT4 & TradingView
  3. App innovativa

Capital.com è il broker perfetto per lo "Smart Trading" e per fare trading in modalità automatica su 3.000+ mercati.

Inizia ora

FP Markets

  1. Social Trading
  2. AutoTrading
  3. Spreads 0.0

FP Markets è la piattaforma perfetta per chi vuole fare trading algoritmico, avere spreads bassi e fare auto-trading.

Inizia ora

IQ Option

  1. Trade min. 1€
  2. Social Trading
  3. Tornei e Conto VIP

IQ Option è il broker ideale per chi vuole iniziare nel trading con piccole somme. Piattaforma veloce, intuitiva e stile "gaming".

Inizia ora

Trade.com

  1. Segnali Trading
  2. MetaTrader 4 / 5
  3. Corsi personalizzati

Trade.com offre piattaforme ideali per il trading algoritmico, offre segnali e corsi di formazione gartuiti.

Inizia ora

I broker, solitamente, sono la scelta migliore per chi vuole operare sulle criptovalute con un puro fine di investimento. Infatti ti permettono di negoziare le principali crypto con costi di intermediazione molto bassi, spesso passando attraverso i CFD anziché negoziare crittomonete vere e proprie. I CFD sono strumenti finanziari derivati che, in ogni momento, replicano esattamente l’andamento di un sottostante.

Un CFD su Bitcoin, ad esempio, varrà sempre tanto quanto 1 BTC e seguirà di pari passo tutte le oscillazioni di mercato. Il vantaggio dei CFD è che non serve un wallet, non si pagano gas fees e non possono essere hackerati grazie alla loro struttura legale. Inoltre hai la possibilità di negoziarli usando la leva finanziaria, oppure di vendere allo scoperto le criptovalute che ritieni destinate a perdere valore.

Dall’altra parte, i broker online non ti permettono di accedere -di solito, per lo meno- alle funzionalità DeFi come lo staking o le lending pools. Di seguito trovi l’elenco l’approfondimento dei migliori broker criptovalute selezionati dai nostri esperti.

eToro

Tra i broker che abbiamo selezionato, eToro (clicca per il sito ufficiale) rappresenta una particolare “eccezione” rispetto agli altri. Infatti, a differenza delle altre piattaforme in questa categoria, permette di comprare criptovalute vere e proprie. Offre anche la possibilità di non pagare commissioni quando fai investimenti su Bitcoin, Ethereum, Litecoin e tutte le altre principali crypto.

Un altro vantaggio particolare di eToro è il fatto di poter copiare in automatico le mosse di altri investitori. Se vuoi delegare i tuoi investimenti in crittomonete a qualche utente più esperto, puoi navigare tra i vari Popular Investor e trovare quello che si addice di più al tuo stile di investimento.

Una volta trovata la persona (o il gruppo di persone) che vuoi copiare, potrai farlo senza nessun costo extra. Ti basta scegliere quanto capitale investire sulla copia di ciascun Popular Investor. Ogni volta che una persona che stai copiando esegue una nuova operazione, lo stesso verrà fatto utilizzando il capitale che hai investito nella copia. Ultimo, ma non per importante, è il Crypto Smart portfolio di eToro (maggiori info disponibili qui). Si tratta di un portafoglio d’investimento che include tutte le principali criptovalute.

Capital.com

Capital.com è un broker di CFD che offre un’ampia selezione di criptovalute negoziabili. Puoi accedere al sito ufficiale da qui per trovare l’elenco completo di asset disponibili, insieme agli spread applicati. Potrai notare che i costi di intermediazione sono particolarmente bassi, uno dei motivi per cui raccomandiamo questo broker.

Un aspetto molto interessante di Capital.com è la possibilità di scelta tra le piattaforme disponibili: puoi utilizzare il web trader di proprietà, Metatrader 4 o TradingView. Tutte e tre le piattaforme sono al massimo livello dell’espressione del trading e supportano funzionalità avanzate per lo studio dei grafici; due di queste, Metatrader e TradingView, ti permettono di fare anche trading algoritmico sulle crypto.

Capital.com è una piattaforma molto valida anche grazie all’intelligenza artificiale integrata nel web trader. Il sistema studia le posizioni d’investimento aperte e chiuse dagli utenti. Quando ha abbastanza dati, inizia a suggerire delle strategie per migliorare i trade.

Potrebbero esserci criptovalute su cui sei particolarmente profittevole o indicatori che in passato sono stati presenti nelle tue operazioni migliori. Conoscendo questi dati, puoi creare strategie più mirate.

Fp Markets

Un altro ottimo broker di CFD è FP Markets (trovi qui il sito ufficiale). Si tratta di un broker basato su MetaTrader, ideale per fare trading sulle crypto in modo attivo. Se vuoi investire con un orizzonte di breve termine, sfruttando tutti gli strumenti possibili per l’analisi tecnica, è una scelta valida.

Fp Markets ha spread estremamente bassi sulle criptovalute, anche se il numero di crittomonete negoziabili non è alto. Una buona opportunità sono i segnali di trading automatici e le funzionalità di trading algoritmico di MetaTrader, che sottolineano l’orientamento mirato agli investimenti di breve termine.

Migliori exchange di criptovalute

Gli exchange di criptovalute sono orientati esclusivamente alle operazioni che hanno a che fare con le crypto. L’assenza di altre asset class è compensata dal fatto che puoi accedere a più funzionalità: spesso ci sono corsi di formazione gratis legati a blockchain, marketplace interni di NFT e molti exchange hanno persino una loro blockchain con una criptovaluta di proprietà.

Questo tipo di servizio è particolarmente indicato per chi vuole comprare criptovalute con l’obiettivo di farne un uso concreto. Potrai inviare le tue crypto ad altre persone, conservarle sul tipo di wallet che preferisci. Una volta trasferite le crypto sul tuo wallet, puoi partecipare a qualunque attività DeFi.

I migliori exchange di criptovalute attualmente sono:

Dal momento che gli exchange sono servizi non regolamentati e non sottoposti a obbligo di autorizzazione, guidare la propria scelta è più difficile. Occorre basarsi su altri elementi: le opinioni della community, le dimensioni di una società, il luogo in cui ha sede e gli elementi di sicurezza che ci può offrire.

I tre servizi che abbiamo menzionato sono sicuri al 100% e sono anche i tre exchange più popolari in Europa. Puoi essere certo che si tratta di società gestite seriamente, con una seria policy di protezione degli utenti. Inoltre hanno tutte realizzato sistemi di difesa efficaci contro eventuali attacchi informatici, di modo che i clienti non possano perdere le loro criptovalute.

migliori piattaforme per criptovalute considerando sia i broker che gli exchange
Mediando il mondo dei broker e quello degli exchange, questa è la nostra top 3 assoluta delle piattaforme per criptovalute

Coinbase

Coinbase (qui per il sito) è l’unico grande exchange occidentale quotato in Borsa. La quotazione, avvenuta nel 2021 sul Nasdaq, vede l’exchange attualmente valutato 41 miliardi di dollari. Puoi bene immaginare che con un business di tali dimensioni non sia l’interesse del management cercare di architettare truffe ai danni dei clienti.

Coinbase è una società americana che mantiene il suo quartier generale a San Francisco. Diffida dalle aziende che hanno sede in paradisi fiscali tropicali: nella maggior parte dei casi sfruttano il segreto bancario e la scarsa regolamentazione per fare operazioni pericolose con i fondi dei clienti, o peggio truffe in piena regola.

Utilizzando Coinbase potrai negoziare tutte le crypto principali depositandole direttamente all’interno del wallet gratuito presente all’interno della piattaforma. In questo caso hai due vantaggi: per cominciare, non pagherai gas fees dal momento che la transazione non deve essere registrata su blockchain; inoltre non dovrai preoccuparti di attacchi informatici, perché i server della società conservano i fondi su server scollegati dalla rete.

Clicca qui per comprare criptovalute su Coinbase.

Crypto.com

Crypto.com è un exchange di criptovalute con sede in Austria, che si è fatto un nome sponsorizzando alcuni dei principali eventi sportivi al mondo. Formula 1, Coppa Italia, NBA, in tutte le grandi competizioni c’è almeno un team sponsorizzato dalla piattaforma.

Il nome di Crypto.com non è soltanto un brand celebre. Rispecchia un servizio di qualità, che offre vantaggi importanti in termini di commissioni. Puoi negoziare tutte le principali crypto, anche in questo caso conservandole al sicuro sul wallet in cold storage offerto gratis dall’exchange.

Crypto.com ha realizzato anche una sua blockchain, Cronos, all’interno della quale si utilizza la criptovaluta ufficiale Crypto.com Coin (CRO). All’interno del progetto sono nati anche diversi token, exchange decentralizzati e ci sono diversi progetti DeFi che hanno raggiunto una buona massa critica. Puoi anche mettere in staking in CRO a un interessante tasso di interesse annuo, usando l’app dedicata alla finanza decentralizzata.

Clicca qui per ricevere subito 25€ di bonus su Crypto.com.

Binance

Binance questo il sito ufficiale – è un exchange iconico, a cominciare dal fatto che il suo fondatore Changpeng Zhao è considerato lo “Steve Jobs delle criptovalute”. A prescindere da questi termini di paragone, Binance è stato a lungo all’apice della classifica degli exchange per volume di negoziazione. A tratti superato da altre piattaforme, ancora oggi mantiene saldamente un ruolo fondamentale nel settore.

Inizialmente era un servizio pensato solo per investire in criptovalute utilizzando altre criptovalute. Ora è possibile utilizzare anche valuta fiat, ma rimane un servizio per utenti abbastanza avanzati.

Anche Binance ha realizzato una sua criptovaluta e una sua blockchain, che tra l’altro è estremamente avanzata dal punto di vista tecnologico. Ospita molti dei metaversi e dei videogame più promettenti all’interno del mondo crypto, oltre a poter eseguire smart contracts e a supportare gli NFT.

Quanto alla criptovaluta ufficiale Binance Coin, ha un doppio valore di utilizzo. Puoi semplicemente mantenerla sul tuo wallet per ottenere degli sconti sulle commissioni di intermediazione; in alternativa, puoi utilizzarla all’interno dell’ampio mondo DeFi di Binance Smart Chain.

Clicca qui per comprare criptovalute su Binance ora.

Come valutare una piattaforma per criptovalute?

Dopo aver visto i tre migliori exchange e i tre migliori broker di criptovalute, hai tutti gli spunti che ti potrebbero servire per iniziare a fare trading sulle crypto. In mezzo a così tanta scelta, però, ti sarà utile sapere quali sono gli elementi importanti per paragonare le diverse piattaforme.

Chiaramente il punto di partenza è sempre la sicurezza, dal momento che operare con una piattaforma truffaldina rovinerà in ogni caso tutta la nostra esperienza. Appurato di stare utilizzando un servizio affidabile, il passo successivo è confrontare costi e commissioni. D’altronde le criptovalute sono fungibili, per cui chi le offre a un costo più basso dovrebbe avere la precedenza.

Altri punti fondamentali per assicurarsi una buona scelta sono le funzionalità, specialmente legate alla possibilità di conservare le criptovalute al sicuro senza adottare soluzioni complicate. Inoltre è sempre positivo avere una piattaforma che ci permette di mettere in staking le nostre crypto, quantomeno se le vogliamo tenere in portafoglio a lungo, in modo da non perdere potenziali interessi.

Da ultimo, vale la pena tenere in considerazione il supporto clienti. Nel caso ci fosse qualcosa da chiarire, per lo meno, saprai di poter parlare con qualcuno in grado di aiutarti.

Costi e commissioni

Costi e commissioni sono normalmente applicati per eseguito: significa che gli intermediari trattengono una provvigione tutte le volte che compri o vendi una criptovaluta. Di solito exchange e broker online hanno due modi diversi di gestire questo aspetto.

Gli exchange, di solito, hanno una commissione variabile sul valore dell’eseguito. Nel caso di Coinbase, ad esempio, le transazioni tra denaro fiat e crypto sono soggette a una commissione del 2%. Se ad esempio decidi di convertire 500€ in Bitcoin, che al tasso di mercato varrebbero 0,014 BTC, riceverai invece una cifra leggermente inferiore. La differenza rappresenta appunto la commissione applicata.

I broker online, invece, sono soliti applicare uno spread sui CFD delle criptovalute. Se ad esempio il valore di 1 ETH in questo momento fosse di 3.000$, lo compreresti a poco più di questa cifra (es. 3.000,10$) e lo potresti vendere a una cifra leggermente inferiore (es. 2.999,90$). La differenza tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita, chiamata appunto “spread”, rappresenta la commissione dell’intermediario.

Anche in questo caso eToro (maggiori informazioni sul sito ufficiale qui) rappresenta un’eccezione. Non solo si tratta di un broker che offre criptovalute vere e proprie, ma ti permette anche di negoziarle senza commissioni o costi di alcun genere.

Funzionalità

Il solo fatto di poter comprare e vendere criptovalute non significa necessariamente che una piattaforma sia completa dal punto di vista delle funzionalità. Ci sono altre features che possono rendere più completa l’esperienza di investimento.

La prima opzione interessante è lo staking, che permette di bloccare le crypto con l’obiettivo di produrre degli interessi. Attraverso lo staking, una piattaforma come quella di Crypto.com (qui per ricevere 25€ di bonus), offre un tasso del 12% sullo staking di CRO. Accumulando CRO avrai anche la possibilità di accedere alle carte di debito più esclusive dell’exchange, che offrono cashback, assicurazioni, accesso alle lobby aeroportuali e altro ancora.

Un altro elemento utile è la possibilità di formarsi gratuitamente sul mondo delle crypto, specie se sei entrato da poco in questo mondo. I corsi gratis offerti dalle piattaforme di exchange o dai broker online sono spesso le risorse più complete da cui studiare, e allo stesso tempo non ci sono costi né vincoli per accedervi. Un buon esempio sono i corsi gratis di Capital.com (li trovi qui), che offrono una panoramica a 360° sul mondo degli investimenti con molte risorse anche dedicate alle criptovalute.

Da ultimo, quando si parla di exchange sarebbe utile che le piattaforme ci mettessero a disposizione un loro wallet. Conservare al sicuro le crittomonete è importante, specie quando non si opera sui CFD che sono già sicuri per loro natura. Avere un wallet esterno può essere la soluzione per alcune persone, ma implica il fatto di trasferire i fondi con una transazione registrata su blockchain e dunque pagare le gas fees.

Assistenza clienti

L’assistenza clienti non è solo un fatto di reperibilità di operatori. Ci sono piattaforme che mettono i clienti in contatto con l’assistenza in pochi secondi, ma hanno un team di assistenti non qualificati che non riescono a risolvere concretamente i problemi degli utenti. Spesso questi call center, se si parla di exchange internazionali, non hanno un servizio in italiano e l’inglese degli operatori è molto stentato.

principali metriche di valutazione per scegliere una buona piattaforma per il trading di crypto
Molti utenti non considerano i costi nascosti delle piattaforme, come le commissioni su depositi e prelievi

Il nostro consiglio è quello di testare il servizio di assistenza prima ancora di registrarsi sul sito di un broker o di un exchange. In questo modo potrai mettere alla prova gli operatori e capire se possano essere realmente d’aiuto oppure no.

App crypto

Le app per criptovalute sono semplicemente la versione per dispositivi mobili del sito di un exchange o di un broker online. Non sono un’entità separata che funziona in un modo diverso: tutto ciò che abbiamo detto sui broker e sugli exchange, sui parametri di affidabilità e di qualità, rimane tale e quale.

Ci sono comunque alcuni aspetti che distinguono le app di qualità da quelle meno valide. Tanto per cominciare, la quantità di autorizzazioni che ti vengono richieste per poter utilizzare l’applicazione: meno autorizzazioni devi concedere, meglio è. Un’app che richiede accesso ai tuoi file, ai tuoi contatti, alla tua galleria e alla tua cronologia di navigazione sta probabilmente solo cercando di avere i tuoi dati personali.

Chiaramente è anche positivo se un’app riesce a preservare il più possibile le funzionalità disponibili nella versione desktop. Meno limiti ci sono alla nostra operatività mobile, meno sentiremo il peso di non essere al computer quando ci troviamo fuori casa.

Piattaforme per criptovalute: come evitare le truffe

Il tema delle truffe, purtroppo, è sempre attuale nel mondo delle crypto. Il modo più semplice per evitarle è operare con un broker online autorizzato come FP Markets (clicca per provarlo gratuitamente). Consob verifica regolarmente la qualità delle piattaforme autorizzate e si assicura che ai clienti venga sempre garantito un servizio di qualità e trasparenza assicurata.

riconoscere le truffe nel mondo delle piattaforme per criptovalute
Quando si parla di exchange, riconoscere le truffe diventa più difficile

Quando si parla di broker, evitare le truffe è molto semplice. Ti basta stare alla larga da tutte le piattaforme che non hanno ricevuto l’autorizzazione di Consob, niente di più e niente di meno. Non fidarti solo della parola del broker o di ciò che scrive sul suo sito ufficiale: verifica che il servizio sia davvero autorizzato utilizzando l’albo pubblico di Consob disponibile gratis sul sito www.consob.it.

Se si tratta di exchange, invece, la questione si fa più complessa. Questo tipo di operatori non è riconosciuto come intermediario finanziario dalla legge, per cui non c’è nessun intervento da parte di Consob o di qualunque altra istituzione. Tutto ciò che si può fare è utilizzare dei segnali di affidabilità esterni, ad esempio:

  • Evitare i servizi che hanno sede in posti esotici e paradisi fiscali, dove potrebbero facilmente far sparire il denaro dei clienti;
  • Non utilizzare mai degli exchange appena nati o sui quali non riesci a trovare una buona quantità di recensioni imparziali online;
  • Le dimensioni di un exchange sono una buona misura della sua affidabilità. Utilizzando la classifica gratuita di CoinMarketCap puoi conoscere l’elenco degli operatori più importanti per volumi di scambi;
  • Scopri cosa dicono gli utenti di un exchange su Reddit, Twitter e Discord. Sono solitamente i canali più imparziali in cui vengono scambiate informazioni meno corrotte;
  • Diffida dalle telefonate di servizi che vogliono spingerti a investire con loro. Questo tipo di promozione è tipico delle piattaforme truffaldine e non è nemmeno legale senza il tuo espresso consenso.

In generale, puoi, il buonsenso rimane l’arma più potente a disposizione degli investitori. Che si tratti di criptovalute o di qualunque altro asset, diffida sempre da chi ti promette guadagni facili, entrate passive e cose di questo genere.

Piattaforme per criptovalute italiane

Al momento non ci sono grandi opzioni se stai cercando una piattaforma italiana con cui comprare e vendere criptovalute. Le banche al momento sono rimaste fuori dal mercato, probabilmente preoccupate dalla possibilità di poter incorrere in sanzioni se contabilizzano male questi asset ancora non regolamentati a norma di legge.

L’unica vera piattaforma italiana che sia riuscita a farsi un nome è Young Platform. Si tratta di una giovane startup incubata da I3T, l’incubatore del Politecnico di Torino. Si tratta di un exchange diventato famoso attraverso le partnership con youtuber e influencer, ma la qualità del servizio al momento lascia parecchio a desiderare.

Con 27 criptovalute negoziabili, offre decisamente meno possibilità di scelta rispetto a un broker come eToro (qui per l’elenco completo di crypto negoziabili) – eToro ne ha più di 50+ su cui fare trading. Il confronto sulla varietà di scelta diventa ancora peggiore se prendiamo come metro di riferimento altri exchange, da Binance a Coinbase.

Anche le commissioni sono piuttosto alte. Per ogni transazione da denaro fiat a criptovalute si paga il 2%, oltre a un ulteriore 2,5% per l’elaborazione della carta di credito o di debito. Le stesse commissioni vanno poi pagate nel momento in cui si riconvertono le crypto in denaro fiat, posizionando Young Platform come una delle piattaforme più care in assoluto.

Le funzionalità sono ridotte al minimo. Tutto ciò che puoi fare si limita praticamente a comprare e vendere crypto: niente DeFi, niente NFT, niente criptovaluta di proprietà, niente blockchain di proprietà e così via. Se vuoi a tutti i costi sostenere l’economia locale può essere accettabile, ma se vuoi fare i tuoi interessi ci sono scelte decisamente più valide.

Piattaforme criptovalute senza commissioni

Se il tuo obiettivo è non pagare commissioni, al momento l’unica piattaforma che ti permette di farlo senza passare attraverso i CFD è eToro (qui per provarla con demo gratuita). Nel complesso questo è l’intermediario che consigliamo di più in assoluto, mediando il mondo degli exchange con quello dei broker.

vantaggi di negoziare criptovalute usando etoro per non pagare commissioni
Attualmente eToro è la nostra piattaforma da battere quando si parla di criptovalute

Può sembrare strano che un broker ti permetta di comprare criptovalute senza commissioni, ma eToro non lavora gratis. Ci sono altri prodotti su cui applica spread, oppure matura interessi sulla leva finanziaria di altri asset su cui permette di negoziare CFD.

In qualche modo possiamo vederla come una strategia di marketing: si viene attirati dalla piattaforma per le crypto senza commissioni e poi magari si generano delle provvigioni da altri strumenti. Funziona per eToro, che è diventato il broker online più popolare in Italia, e funziona per gli utenti che così non si trovano a pagare costi di intermediazione sulle crypto.

Dove trovare opinioni affidabili sulle piattaforme crypto

Affidarsi alle recensioni può essere un buon modo per orientare la tua scelta, ma con attenzione. Molte piattaforme poco serie investono sull’acquisto di recensioni per acquisire clienti; allo stesso tempo ci sono piattaforme valide che hanno recensioni pessime, nuovamente pagate da altre piattaforme scadenti che cercano di screditare la concorrenza.

In mezzo a tutto questo, ci sono comunque delle recensioni imparziali se sai dove andare a guardare. Vediamo insieme dove trovare opinioni prive di conflitti di interessi.

Forum

I forum non sono necessariamente il posto migliore dove cercare recensioni, dal momento che spesso i moderatori non riescono a mantenere il ritmo della spam. In generale li classifichiamo all’ultimo posto nell’elenco di fonti imparziali di recensioni e consigliamo di tenerne conto come ultima risorsa.

Detto questo, ci sono dei forum in cui l’attività di spam viene mantenuta sotto controllo:

  • InForge – Un forum dedicato al mondo blockchain, crypto e NFT che si sta popolando a poco a poco di appassionati italiani;
  • Finanza OnLine – Forum storico nel mondo degli investimenti in Italia, che ha aggiunto anche una sezione interamente dedicata al mondo crypto;
  • Reddit – Anche se si tratta di un ibrido tra un social e un forum, rimane un luogo di aggregazione essenziale nella community crypto di tutto il mondo. Sub-reddit italiani e internazionali dedicati al mondo di blockchain sono sempre più popolari e ben moderati.

Aggregatori di recensioni

Tra gli aggregatori di recensioni che vogliamo menzionare, il più celebre è sicuramente Trustpilot. Anche se questa piattaforma fa un ottimo lavoro nel cercare di mantenere imparziali le recensioni, non sempre ci riesce. Specialmente nel mondo delle criptovalute e del trading, è facile imbattersi nella truffa del finto avvocato.

Questo tipo di truffa si propaga a macchia d’olio con le recensioni finte. Una persona dice di aver perso soldi per colpa di una certa piattaforma, spesso seria e assolutamente trasparente, asserendo poi di aver recuperato tutto grazie al lavoro di un certo avvocato. Di solito lascia anche un indirizzo email o un numero di telefono per contattare il presunto “studio legale“.

La realtà è che non c’è nessun vero avvocato dall’altra parte e che quelle perdite non sono esistite, così come i soldi recuperati. Il finto avvocato cercherà di chiedere ai malcapitati una parcella per imbastire una finta pratica legale, per poi scomparire nel nulla.

Dei validi aggregatori di recensioni, invece, sono il Google Play Store e l’App Store di Apple. Anche se su questi marketplace è possibile trovare anche della spam, il numero di recensioni è talmente alto che finiscono per essere poco influenti.

Opinioni finali e conclusioni

Il mondo delle criptovalute è più dinamico che mai. La sua crescente espansione sta portando sempre più innovazione nel settore, che continua a muoversi a un ritmo senza precedenti. In questo momento anche le piattaforme stanno nascendo a un ritmo spedito, ma quelle che si distinguono davvero per la qualità del servizio sono poche.

Per quanto il mondo delle crypto sia fatto di esplorazione e continue nuove scoperte, quando si tratta di soldi è sempre meglio andare sul sicuro. Per questo consigliamo comunque di operare con piattaforme dall’affidabilità comprovata come eToro o Coinbase, evitando di sperimentare per primi i nuovi exchange.

A nostro avviso, il prossimo grande passo per il settore sarà la regolamentazione. Quando le criptovalute verranno riconosciute come asset a tutti gli effetti, con una vigilanza di Consob sulle piattaforme che sono autorizzate a operare in Italia, finalmente vedremo meno operatori truffaldini e ci sarà più sicurezza in generale nel mercato.

Se vuoi essere più consapevole di come funziona una piattaforma per criptovalute, senza rischiare il tuo capitale, lo puoi fare utilizzando il conto demo di Capital.com (puoi aprirlo gratis qui). Tutti i broker che raccomandiamo offrono questa funzionalità, grazie alla quale ti puoi esercitare con denaro virtuale. Potrai testare le funzionalità della piattaforma, comprando e vendendo criptovalute a tuo piacimento con prezzi e grafici in tempo reale.

FAQ: Domande e risposte frequenti sulle piattaforme per criptovalute

Ci sono piattaforme per criptovalute senza commissioni?

Attualmente solo eToro (qui per il sito ufficiale) offre la possibilità di comprare criptovalute senza commissioni. Si tratta di crypto vere e proprie, non di CFD, e non ci sono commissioni né fisse né variabili sia quando compri che quando vendi.

Quali sono le migliori piattaforme per criptovalute?

Tra tutti i broker e gli exchange in circolazione, i tre che consigliamo di più sono eToro, Capital.com e Coinbase. Le abbiamo scelte per sicurezza, costi di negoziazione, varietà di criptovalute negoziabili e funzionalità.

Esistono piattaforme per criptovalute italiane?

Young Platform è l’unico exchange di criptovalute italiano. Per quanto si tratti di un’azienda seria e promettente, i costi di negoziazione sono molto alti e l’elenco di criptovalute disponibile è piuttosto limitato.

Le piattaforme per criptovalute sono legali?

I broker online di criptovalute sono legali al 100%, essendo anche regolamentati dalla legge. Gli exchange al momento operano in una lacuna normativa, per cui sono legali ma non vi sono regole precise sul modo in cui dovrebbero operare.

Quali piattaforme per criptovalute sono autorizzate da Consob?

Le uniche piattaforme per criptovalute autorizzate da Consob sono i broker online. I broker, per operare legalmente in Italia, devono ricevere un’esplicita autorizzazione di Consob. Gli exchange, invece, sono aziende che operano in libero mercato.

Le piattaforme per criptovalute rubano i soldi?

Esistono delle truffe nel mondo delle piattaforme per criptovalute, ma non bisogna fare di tutta l’erba un fascio. Usando un broker online autorizzato Consob, o un exchange grande con una solida reputazione, il tuo capitale sarà al sicuro.

Coinbase è un exchange di criptovalute affidabile?

Coinbase è un exchange estremamente affidabile, sia per la serietà della società -anche quotata sul Nasdaq, sia per il modo in cui vengono custoditi i fondi dei clienti. Sfruttando il cold storage, le criptovalute mantenute nel wallet gratuito di Coinbase sono al riparo da possibili attacchi informatici.